Un amore senza fine, Scott Spencer

«E se l’amore è un ponte che unisce il tempo all’eternità allora avrei dovuto attraversarlo mascherato per non farmi riconoscere».

David Axelroad guarda divampare l’incendio, le fiamme gli lampeggiano negli occhi. Ecco l’ultimo atto di uno spettacolo morboso, destinato a finire male. Tutto è iniziato con l’amore però, quello con Jade Butterfield. Si comprende subito che la loro relazione è malata, totalizzante, forse come possono esserlo solo i primi amori. Ma qualcosa è andato storto e David non è in grado di accettare la decisione del padre di Jade di allontanarlo dalla casa. Le conseguenze di quel reato lo costringeranno a vivere una vita a metà, tra processi e attese infinite, ma David non si rende mai davvero conto del pericolo che ha fatto correre ai Butterfield, perché è talmente accecato dal sentimento che prova per Jade da non comprendere la gravità della situazione. Eppure, nonostante continui a negare a se stesso la natura malsana del suo amore, solo crescendo capirà che pagare per i propri errori ha sempre un caro prezzo.  

Fin dalla pubblicazione nel 1979, il romanzo è diventato un classico americano, considerato una delle opere più originali del panorama letterario statunitense. Spesso paragonato a Il grande Gatsby per la potenza del sentimento del protagonista e l’introspezione psicologica su cui si concentra l’autore, Un amore senza fine è un libro intenso, trascinante, vorticoso che trasporta il lettore nella mente perversa di David. L’ossessione romantica narrata da Scott Spencer è un sentimento, come afferma il titolo, senza fine. Non c’è fine perché David è assuefatto dall’amore per Jade, che gli ha permesso di evadere dalla realtà fin troppo normale e ordinaria di casa sua, dalla routine sempre uguale vissuta con i genitori, fino a diventare uno di loro, uno dei Butterfield. Quando il padre di Jade gli nega questa appartenenza che per David è un mondo nuovo che crede di essersi guadagnato con estremo sforzo, qualche ingranaggio nella sua mente si spezza. Smette di ragionare in maniera razionale e architetta un piano perfetto per far sì che i Butterfield si ricordino di lui. Le cose non andranno come previsto, però, e David sarà costretto a affrontare le conseguenze del suo amore folle. 

Con la sua prosa unica, Spencer indaga con estrema cura l’animo umano, l’ossessione, la sfera emotiva e i desideri più nascosti che spingono il protagonista ad agire in maniera irrazionale ed egoistica. 

Traduzione di Francesco Franconeri, Sellerio

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...