I leoni di Sicilia, Stefania Auci

«Esistono amori che non portano questo nome, ma che sono altrettanto forti, altrettanto degni di essere vissuti, per quanto dolorosi».

I leoni di Sicilia, pubblicato nel 2019, ha avuto un enorme successo anche a livello internazionale, tanto da essere stato opzionato per la realizzazione di una serie tv. La cosa, però, non deve stupire e non mi stupisce. Questo romanzo infatti si inserisce in un filone molto apprezzato soprattutto negli ultimi anni anche grazie al boom scatenato da L’amica geniale. Sì, esatto, sto parlando delle saghe famigliari. Ora ce ne sono molte e, sebbene siano tutte diverse tra loro, ricalcano più o meno le stesse dinamiche. Allora perché leggere I leoni di Sicilia e non una delle tante (e interessanti) saghe pubblicate negli ultimi tempi?

Questo libro è la sintesi perfetta di molte caratteristiche che hanno contribuito a mettere le basi per un enorme successo: ambientazione ed eventi realistici, personaggi per cui si prova empatia fin da subito e che colpiscono per loro voglia di riscatto, descrizioni accurate ma non troppo lunghe, un albero famigliare che si intreccia su se stesso creando dinamiche interessanti. Ma la cosa principale è che non si riesce a smettere di leggere, si vuole arrivare fino alla fine per scoprire il destino dei Florio.

La ritengo quindi la lettura ideale per chi vuole staccare, magari da leggere sotto l’ombrellone (anche se io l’ho letto sdraiata su un prato in montagna). È la migliore saga che abbia letto finora? No, sono sincera. Ma è un libro piacevole che si legge con quella foga che ti mette la voglia di sapere come va a finire. E già questo credo che sia un ottimo risultato.

Casa editrice NORD

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...