Educated, Tara Westover

«My life was a narrated for me by others. Their voices forceful, emphatic, absolute. It had never occurred to me that my voice might be as strong as theirs». 

Tara è cresciuta insieme ai suoi fratelli in una singolare famiglia mormone dell’Idaho. I genitori infatti hanno deciso di non registrate all’anagrafe i figli, non farli studiare, non consultare mai un dottore. È la madre a curarli con miscele di erbe che prepara e vende alla comunità, e il padre recupera metalli nella sua discarica aiutato dai fratelli di Tara. Mentre gli altri bambini vanno a scuola, la famiglia di Tara si prepara per la fine del mondo. Tra le violenze domestiche del fratello Shawn e il carattere burbero e inflessibile del padre, Tara cresce in una sorta di realtà parallela senza libri e soprattutto lontanissima dai fatti che accadono nel mondo che la circonda. A quindici anni finalmente ha una rivelazione: deve lottare per se stessa, per avere una voce, e l’unico modo per farlo è scappare da quella casa in cui è vittima delle imposizioni del padre. 

Questa decisione però non è per niente facile. Fino a quel momento Tara ha lasciato che gli altri decidessero per lei, si è sentita un burattino nelle mani del padre. Ma quando finalmente riesce a trovare la forza di voltare le spalle alle convinzioni con cui è cresciuta, riuscirà a vedere il mondo come un luogo pieno di opportunità anche per lei. Tara capisce di meritare un’istruzione e si arrabbia con i genitori per non averle permesso di studiare e quindi di conoscere gli eventi storici del presente e del passato. Ha diciassette anni quando sente parlare per la prima volta dell’Olocausto e si chiede perché, invece di insegnarle a prepararsi alla fine del mondo, i genitori non le hanno insegnato a vivere in quel mondo. Perché la madre le ha raccontato che gli antibiotici rendono sterili, perché il padre non ha mai voluto che si emancipasse, perché Shawn la picchiava nei suoi scatti d’ira. Solo grazie all’istruzione Tara riuscirà a comprendere meglio se stessa e le persone che la circondano e, soprattutto, si renderà conto che vale molto più di quanto avesse mai creduto e che può prefiggersi qualsiasi obiettivo. Ma tutto ha un prezzo e la verità ne ha uno altissimo: ora che gli occhi di Tara hanno visto il mondo vero però, lei in cuor suo sa che non potrà mai tornare ad essere quella bambina ignara di tutto che correva nell’erba sulle montagne dell’Idaho.

Educated è un memoir in cui Tara Westover racconta la sua storia. In questo libro l’autrice affronta diversi temi: la violenza, l’affetto, l’odio e l’importanza della famiglia e dell’istruzione nella crescita di ognuno di noi. La famiglia in cui nasciamo ci determinerà come persone, influenzerà le nostre scelte di vita, l’immagine che daremo a noi stessi. Ha un ruolo fondamentale, per questo è tanto doloroso voltarle le spalle se ci rendiamo conto di non riconoscerci più nelle idee con cui ci hanno cresciuti. Educated è un libro necessario che ci fa capire che spesso ci si deve allontanare dagli affetti più cari per costruire la propria identità.   

Educated è stato tradotto in italiano dalla casa editrice Feltrinelli con il titolo di L’educazione da S. Rota Sperti

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...